5 trend nel cloud computing secondo Gartner

Il cloud computing è una tendenza tecnologia ampia che continua ad evolversi e cambiare rapidamente. Nel corso dei prossimi tre anni, la strategia di Enterprise Cloud sarà colpito dal cloud  ibrido, dai brokers, dai modelli di erogazione estesi,  dal design cloud-centric  e  dai modelli decisionali cloud.

Secondo Gartner Il cloud computing è uno stile di Computing in cui i servizi ICT scalabili ed elastici e le relative funzionalità vengono fornite “as a service” ai clienti che utilizzano tecnologie di Internet. Il concetto di cloud computing si basa sul generale outsourcing e modelli di hosting in cui un terzo opera di un ambiente IT per conto di un cliente, ma la nube è caratterizzata da una serie di attributi chiave che lo differenziano da quello che viene consegnato dai tradizionali fornitori di servizi esterni . I servizi di cloud computing sono service-based, scalabili elasticamente, utilizzano le risorse condivise, possono essere misurati a seconda dell’uso e utilizzano le tecnologie di Internet.

cloud

Inoltre, il cloud computing non è semplicemente una parte esterna che fornisce una sorta di servizio. Rappresenta inoltre uno stile di calcolo che viene applicato alla costituzione, distribuzione, accesso e la gestione di infrastruttura interna e dei servizi.
Il cloud computing è una tendenza tecnologica importante che ha permeato il mercato negli ultimi due anni. Si prepara il terreno per un nuovo approccio alla IT che permette agli individui e alle imprese di scegliere come faranno acquisire o fornire servizi IT, con particolare attenzione ridotta sui vincoli del software tradizionale e modelli di licenza hardware. Cloud computing ha un potenziale impatto significativo su ogni aspetto della IT e come utenti accedono alle applicazioni, informazioni e servizi business. Se il potenziale è notevole, l’ampiezza e la profondità di impatto e il livello di adozione nel tempo è incerto. Le tecnologie di tendenza e le relative applicazioni continuernno ad evolversi e cambiare rapidamente, e continueranno pure la confusione e i malintesi come i venditori sempre più  “cloud” ma solo come marketing. Questo livello di impatto, confusione, incertezza e cambiamento rende questa ricerca di Gartner   una delle  migliori 10 per affrontare le tendenze tecnologiche strategiche dei prossimi anni.

In un articolo del ICT4Executives sono descritti i 5 trend presentati da Gartner nella ricerca  ricerca sull’impatto del Cloud Computing nelle medio-Grandi aziende, qui ho riportato le raccomandazioni che Gartner da nel documento di ricerca:

1. Strutture decisionali formali per agevolare gli investimenti di ottimizzazione cloud.

Gartner raccomanda di :

  • Sviluppare un modello per identificare gli aspetti legali, il rispetto e la sensibilità aziendale con riguardo ai  dati (ad esempio, schema di classificazione dei dati).
    Per particolari carichi di lavoro / combinazioni di dati , mappare i benefici previsti contro i rischi associati per i servizi cloud pubblici.
  • Messa a fuoco le iniziative cloud pubblici in cui i benefici sono alti ed i rischi sono bassi o gestibili. In cui le prestazioni sono elevate, ma i rischi sono alti o sconosciuti, valutare approcci cloud private.
  • Per ogni progetto, si consideri il momento dell’impatto previsto, e focalizzare l’attenzione su progetti con un impatto a breve termine sul business rispetto a quelli con un impatto a lungo termine.
  • Lavorare con le unità di business rispondendo alle richieste di valutazione dei servizi di cloud particolari, e aiutandoli a identificare opportunità per sfruttare in modo sicuro le potenzialità del cloud computing

2. Il Cloud computing ibrido è un imperativo

Gartner raccomanda di:

  • Stabilire modelli di sicurezza, di gestione e di governance per coordinare l’utilizzo dei servizi interni ed esterni. Mettere  a fuoco a breve termine gli sforzi in materia di integrazione di dati e applicazioni, collegando le applicazioni interne ed esterne con una soluzione ibrida.
  • Nei casi in cui i servizi pubblici di applicazioni di cloud o applicazioni personalizzate in esecuzione su infrastrutture di cloud pubblici vengono utilizzati, stabilire linee guida e le norme su come questi elementi si combinano con sistemi interni in modo da formare un ambiente ibrido.
  • Stabilire un approccio sofisticato esecuzione integrata di soluzioni, cloud bursting e dinamico con cautela, perché questi sono gli approcci meno maturi e più problematico ibridi.
  • Verificare la fattibilità di cloudbursting per le applicazioni selezionate in cui scalabilità orizzontale attraverso la clonazione delle istanze di applicazione è fattibile.
    Creazione di linee guida / Politiche sull’uso appropriato dei diversi modelli di cloud ibridi.
  • Per la distribuzione di applicazioni ibride, stabilire una architettura di un’applicazione di gestione delle prestazioni principalmente attorno alle dimensioni del monitoraggio degli utenti finali esperienza e di analisi.

3. Il ruolo centrale del broker Cloud

Gartner raccomanda di:

  • Posizionare IT come un interno Cloud Service Broker fornisce servizio di consulenza, orientamento e intermediario per il consumo di servizi cloud.
  • Valutare CSBs  terze parti che possono facilitare il consumo di servizi cloud.
    Formare il personale IT nella gestione delle relazioni per consentire loro di meglio gestire i rapporti fornitori di cloud e contratti.
  • I consumatori di servizi cloud dovrebbe determinare il focus strategico di un fornitore di CSB tra i tre ruoli diversi CSB quando si cerca di aiuto con progetti cloud. Allineare la loro messa a fuoco con il vostro più grande bisogno – di aggregazione, integrazione o personalizzazione.
  • I Clienti di brokeraggio devono pianificare le contingenze (ad esempio, la mediazione interna e la negoziazione diretta con i fornitori di cloud), come il modello CSB è relativamente immaturo, e il paesaggio fornitore CSB continuerà ad evolversi nel corso dei prossimi cinque anni come prolifererà l’adozione dei CSB.

4. La progettazione “Cloud-centrica” diventa una necessità

Gartner raccomanda di:

  • Guardare oltre la migrazione dei carichi di lavoro aziendali per la creazione di cloud-ottimizzate con le applicazioni che sfruttano appieno le potenzialità della nube e  fornire applicazioni di classe elevata.
  • Invece di fare affidamento su l’infrastruttura sottostante per fornire elevata disponibilità, ottimizzare per le applicazioni cloud
  • costruire la resilienza nella domanda, o costruire sui servizi della piattaforma di cloud che forniscono questa capacità di recupero.
  • Aspettatevi un significativo investimento in nuove architetture applicative e le migliori pratiche di progettazione delle applicazioni.
  • Sviluppare le competenze per affrontare con ulteriori modelli di dati al di là dei database relazionali in the cloud (per esempio, i principali archivi di oggetti di valore, archivi di documenti e le reti di distribuzione di contenuti ).

5. Il Cloud Computing influenza il futuro dei data center

Gartner raccomanda di:

  • Applicare i concetti di cloud computing per i futuri investimenti in data center e infrastrutture per aumentare l’agilità e l’efficienza.
  • l’ICT deve uscire dal concetto di razionamento del business ed entrare nel concetto di abilitatore del business con un modello di business cloud computing, trasparente nei prezzi per realizzare infrastrutture come servizio (IaaS), e lasciando che sia l’azienda a giustificare il consumo in base alle esigenze aziendali.
  • Non lasciare che il cambiamento di obiettivi in corso impedisca il successo del progetto, ottenere un ROI, e implementare l’ottimizzazione continua nel tempo.
  • Imparare dai migliori le pratiche e le esperienze di grandi fornitori di servizi cloud pubblici, ed esplorare il concetto che porta lo sviluppo dei servizi e delle operazioni insieme in una collaborazione più stretta.
  • Pianificare di personalizzare e integrare la piattaforma di cloud management per riuscire nel proprio ambiente.