Il nuovo Office 365, poche sostanziali novità per Microsoft

 

il 27 Febbraio uscirà il nuovo Office 365 ed il lancio avverrà il 6 Marzo anche con un evento nella SharePoint e Office Conference di Milano (Centro Congressi MilanoFiori), a cui parteciperà come ospite d’onore Kevin Turner, L’amministratore delegato di Microsoft Corporation. L’accesso alla giornata di lancio ed all’Expo per i 3 giorni di conferenza è libero, chi vuole partecipare può registrarsi qui.

Per chi conosce già Office 365 e Office 2013 acquistabile da Dicembre a volume (cioè da 5 licenze in su) e da qualche settimana nella prima versione abbonamento Home Premium (99€ l’anno), non ci sono grandi novità. Ma alcune sono veramente sostanziali.

Prima di tutto la scelta del canale di vendita. Microsoft aveva davanti a se 2 possibili scelte:

  1. Favorire il canale a valore, quello che oggi vende ed installa i server Exchange, Lync e SharePoint offrendo loro la possibilità di “sindacarsi”, cioè di rivendere Office 365, lato servizi Cloud con prezzi propri acquistando da Microsoft, come per le licenze “on premise” del canale dealer / reseller tradizionale.
  2. Favorire il canale dealer /reseller solo per l’Office tradizionale, quello che si installa sui desktop, per intenderci, ed annegare in Office 2013, il concetto di abbonamento e di servizi aggiuntivi Cloud.

Ovviamente ha scelto l’opzione 2, che porta con se alcune novità importanti ma non è una rivoluzione. Office è sempre Office: il migliore in assoluto tra gli strumenti di produttività azienda, famigliare, personale. Office sta al passo con i tempi diventando Cloud, ma poco per volta. Questa volta abbiamo aggiunto anche nelle “scatole” la possibilità di attivazione dei servizi Cloud ed alcune novità tecniche come l’Office On Demand. Magari più avanti arriverà Office web completo!

Office 365 nuovo che si può trovare in prova da un po di tempo, ha altre novità che potremo acquistare dal 27 Febbraio in Italia.

  1. L’inserimento di Skydrive Pro e Skype per la condivisione veloce dei documenti online e la videocomunicazione, che nella versione Home Premium sono da soli, mentre nelle versioni superiori Skype è sostituito da Lync Online, mentre Skydrive permette di gestire la condivisione con la semplicità del famoso Dropbox.
  2. Non scompare ovviamente SharePoint Online che si chiama “Sites” tipo “Google app”, ma fa sempre molto di più.
  3. la nuova versione Office 365 Business Premium che è equivalente a grandi linee alla versione P1 del vecchio Office 365 ma include la parte Desktop che oggi è Office 2013 Professional Plus
  4. la nuova versione Office 365 Midsize Business che è l’entry point Enterprise (la ex E1) e include anche essa l’a parte desktop Office 2013 Professional Plus.
  5. La veste grafica della consolle di amministrazione e di utilizzo online completamente rinnovata.

admino365

La versione P1, soli servizi Cloud da 4,9€ al mese è diventata Office Small Business e le E1, E2, E3,E4 : versioni Enterprise dei servizi Exchange, Lync e SharePoint Online restano simili ad oggi anche nei prezzi.

Alcune novità tecnologica interessanti, a parte la nuova versione 2013 di tutti i prodotti, comunque ci sono:

  1. Primo fra tutte, la possibilità di avere sia Project che Visio tra i servizi Online acquistabili accanto le versioni Enterprise.
  2. Office On demand: una utile  tecnologia streaming che ci permetterà di avere pacchetti singoli inclusi nell’Office, esempio solo l’Excel o solo Publisher, disponibili ovunque nel mondo su un PC pubblico semplicemente scaricandolo ed installandolo velocemente in modalità “streaming”. Si tratta della versione completa dell’applicazione scelta e quindi non del “limitato” Office web, che poi viene cancellata dal PC Ospite alla fine dell’utilizzo.

office confronto 2013 v3

Queste ed altre opzioni come il fatto di avere 5 download (come oggi) disponibili della versione locale di Office per i vari devices che possediamo, rendono l’Office 365 uno strumento veramente legato alla persona ed alla sua versatilità di scelta e mobilità di lavoro, rispetto alle versioni tradizionali legate spesso all’hardware.

Restano tutte le modalità di licenza e di acquisto che conosciamo per quanto riguarda le versioni di Office 2013 in “Licenza Perpetua” che viene ben differenziato dall’Abbonamento. Queste permettono sempre di mantenere la versione acquistata senza aggiornamenti per il tempo desiderato, ma diventa più interessante di prima, anche nel prezzo, la modalità di acquisto in abbonamento chiamate per distinzione appunto Office 365 prima del nome della versione, che offre sempre l’ultima applicazione aggiornata.

A marzo inizieremo una serie di Webcast su tutte le novità di Office 365 che saranno pubblicati poi sul nostro nuovo sito www.cloudea.it. State connessiSorriso