Meglio spendere meno per avere di più o spendere di più per avere di meno?

Da quando ad Ottobre Microsoft ha cambiato i piani ed i prezzi di Office 365 i clienti più attenti si saranno accorti che oggi per avere i servizi Cloud da Google costa 4€ al mese mentre per avere gli stessi servizi da Microsoft costa 3,8€ al mese. In realtà non è esattamente cosi perché con Google Docs si spende all’anno 40€ mentre con Microsoft 46,6€ perché 3,8 è già il prezzo scontato mentre per Google 4€ non lo è.

A parte la discussione sul prezzo che comunque resta assolutamente competitivo per avere tutti i servizi di produttività aziendale che sono offerti nel Cloud dai 2 leader andando in dettaglio sul contenuto dei servizi si vede come Microsoft abbia puntato tutto sullo spazio di Onedrive di 1Tb (1.000 Gb) che è imbattibile dagli altri competitor. Google da solo “30 Gb” ma non specifica se è anche occupato dalle email. Microsoft dice chiaramente che le e-mail hanno 50 Gb per loro mentre il Tb è solo per i documenti divisi in cartelle condivisibili con qualsiasi utente esterno che abbia un Live ID. Per fare un Live id è sufficiente entrare nel mondo Microsoft di MSN e dichiarare che il proprio indirizzo email è un live ID aggiungendo alcune informazioni anagrafiche.image

Le caratteristiche della “Business Essential” da 3,8€ al mese sono in sintesi:

Exchange online (casella mail da 50GB con allegati fino a 25MB, contatti e calendari condivisibili)     

Lync online (videocomunicazione senza limiti di utenti)

Spazio personale OneDrive per Business fino a 1 Tb

Spazio per siti di collaborazione interni, condivisibili con utenti esterni con spazio da 10Gb + 500Mb per ogni licenza aggiunta

Spazio SharePoint pubblico per sito web (5GB)             

Filtro antispam e antimalware

Office web per modificare i documenti dal Browser

Senza considerare che i servizi di amministrazione che Google offre con Vault in Microsoft sono inclusi nella consolle dell’amministratoreSorriso

image

Sono tutti servizi Professionali per Microsoft che a differenza di Google non ha esteso alle aziende i servizi di MSN pubblici gratuiti facendo pagare l’assistenza ed il fatto che sono su dominio aziendale, ma ha creato già nel 2008 nuovi Datacenter in ogni paese in cui ha reso disponibili i sui gioielli di famiglia: Exchange, Lync e SharePoint altre ovviamente all’Office.

Con quest’ultima svolta in termini di prezzo/ servizi Microsoft punta a sbaragliare la concorrenza anche se c’è ancora molta confusione e ignoranza sul vero impatto dell’introduzione di servizi cosi avanzati in azienda. Io che li uso da anni non potrei fare a meno di avere l’ufficio sempre con me ovunque e su qualsiasi dispositivo, ma oggi tante persone si accontentano di quel poco che offrono i servizi gratuiti.

Per saperne di più e per provarli gratuitamente con la nostra assistenza contattateci