nessuna scusa per lo smart working!!

Il DDL AC. n. 2233 B sul Lavoro Agile è stato definitivamente approvato il 10 Maggio 2017 dal Senato dopo il passaggio alla Camera ed è quindi diventato operativo in attesa di pubblicazione su gazzetta ufficiale. Lo trovate QUI.Non ci sono più scuse quindi per attivare lo Smart Working nelle aziende italiane.

Il disegno di legge è  volto a garantire misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato (c.d. smart working).
L’obiettivo  annunciato dal Governo è quello di costruire anche per i lavoratori autonomi un sistema di diritti e di welfare moderno capace di sostenere il loro presente e di tutelare il loro futuro. in particolare il capo II reca disposizioni in materia di lavoro agile e si compone degli articoli da 18 a 24, e disciplina la tipologia di contratto, le coperture assicurative etc.

image

E’ un tassello importante che mancava all’appello nel patto di stabilità che aveva impostato il governo Renzi, al fine di trovare la soluzione definitiva all’endemica mancanza di produttività del sistema Italia, che ci pone sempre agli ultimi posti delle classifiche mondiali su questo tema. Gli altri parametri che le aziende devono soddisfare per garantirsi sgravi fiscali e vantaggi sono i seguenti:

image

Come si vede sono una serie di valori che dovrebbero essere parte di una buona gestione aziendale che tutte le nostre imprese dovrebbero tenere sotto controllo e incrementare per essere competitive nel panorama del mercato globale. Purtroppo il governo ha dovuto occuparsi di questo proponendo agevolazioni per le aziende più produttive perché evidentemente la gestione delle nostre aziende non ha saputo aumentare la produttività con i giusti investimenti in questi anni.

Noi abbiamo preparato una giornata formativa dedicata alla produttività aziendale ed agli strumenti tecnologici che aiutano ad aumentarla, e l’abbiamo proposta già presso organizzazioni di categoria come Quadrifor.

image

 

Chi fosse interessato a portare il corso nella propria azienda può contattarci attraverso il sito www.cloudea.it o alla mail marketing@cloudea.it