17 Febbraio 2011 – 2021 : 10 anni di Cloudea

Le competenze per le aziende di domani

La velocità dei mercati, il difficile contesto economico, la concorrenza globale obbligano le aziende a prendere decisioni in brevi lassi di tempo e con rapide valutazioni.

Ho già più volte parlato di quanto è importante saper lavorare per obiettivi i quali  devono essere calati a tutti i livelli aziendali senza escludere nessuno. Le nuove tecnologie sono abilitanti per questo, essenziale è essere consapevoli dell’importanza e “voler” lavorare per obiettivi.

Assai importante, prima di tutto, per l’imprenditore di domani è potersi avvalere di un team coeso e collaborativo. L’esempio, la visione chiara, la coerenza, la condivisione permettono di costruire il rapporto di fiducia necessario  per la sua creazione.

Se una volta le aziende “compravano il tempo” delle persone rendendole “dipendenti” e facendole lavorare secondo degli schemi fordiani oggi diventa indispensabile “comprare la testa” dei propri collaboratori.

Ma come si fa a interessare la testa ? Sicuramente bisogna riuscire ad instaurare relazioni collaborative, gestire le persone motivandole e facendole crescere e soprattutto creare un clima sereno e disteso in azienda (anche nei momenti di crisi).

Essere assertivi, capaci a vedere tutti gli aspetti del problema, fare riunioni efficaci, abilitare lo smart working, facilitare la creatività e l’innovazione sono le competenze maggiormente richieste nei manager di domani.

Le nostre scuole, purtroppo, forniscono migliaia di nozioni ed esperienze stereotipate. Sarebbe auspicabile un ammodernamento inserendo percorsi sulle soft-skill e sul lateral-thinking. In attesa che qualcuno dall’alto risolva la questione delle nuove generazioni , su quelle attuali che già lavorano in azienda si può investire sulla formazione, sulla crescita e sull’esperienzialità.

NEUROMANAGER

Gli strumenti tecnologici moderni permettono nelle aziende, se sfruttati bene, da un lato di essere maggiormente produttivi e collaborativi e dall’altro di estendere la formazione sulle soft skill a tutte le aree aziendali, non solo ai dirigenti e ai quadri ma a tutta la popolazione aziendale .

Fare investimenti sul capitale umano e investire per predisporre corsi ed esperienze su:

  • competenze digitali
  • capacità di ragionare fuori dagli schemi
  • gestione del tempo e pianificazione
  • problem solving
  • Team building
  • resilienza
  • assertività
  • risk management
  • lateral thinking

consentiranno di far fronte ai problemi del mercato attuale ed anche di diventare maggiormente competitivi e avere successo.

Le grandi aziende si stanno già muovendo in tal senso. Ma le PMI ? cosa si fa nelle aziende meno strutturate ? I dati statistici non sono confortanti ed è proprio per questo che con Awan cerchiamo di diffondere queste nuove modalità di lavoro proprio in questo settore.

e per garantire la produttività in azienda tutto il necessario per il mondo delle competenze digitali:

 

Tasso di Successo = (Produttività) * (% investimento formativo) / (Capitale umano)

 

Le opportunità dell’IOT

Diapositiva2

L’IoT è poco conosciuto ancora nelle PMI soprattutto perché non esiste una cultura dei “dati”, delle misurazioni e delle analisi con le relative informazioni utili che ne possono scaturire. Come sempre in questi casi le tematiche non sono solo tecnologiche. Molti progetti non nascono semplicemente perché le persone non visualizzano i vantaggi che ne deriverebbero.

Ogni azienda può introdurre agevolmente una quota di IoT nei propri prodotti e aumentarne il valore, inoltre cosi facendo raccoglie anche dati che analizzati possono fornire informazioni utili sia all’azienda che ai clienti. L’impatto dell’IoT sui modelli di business di ogni azienda può essere fatto con il valido strumento del Business Model Canvas che noi ormai utilizziamo per le consulenze alle PMI.

Diapositiva6

Abbiamo preparato un workshop per le PMI che vogliono introdurre il valore dei dati nei loro prodotti e lo stiamo sperimentando con successo. Per provarlo gratuitamente nella vostra azienda scrivere a marketing@cloudea.it

Il lancio del nuovo Office 365 e le iniziative di Cloudea

banner dem

Il nuovo Office 365 verrà ufficialmente presentato alla SharePoint & Office Conference 2013 al Forum di Assago il giorno 6 marzo 2013.

Cloudea , insieme ad altri partner si è fatta promotrice dell’evento come visualizzabile alla pagina internet     pagina 6 marzo

Dopo il lancio rimarranno sicuramente molti interrogativi tra cui:

    • Quali sono i parametri per scegliere tra Office 365 e Office 2013 ?
    • Come sarà il nuovo Office sui tablet e sugli Smartphone ?
    • Quali sono le principali novità in termini di integrazione con l’ambiente Cloud del nuovo Office 2013 ?
    • Come saranno le nuove forme di licensing ?

Cloudea ha deciso di proporre dalla settimana successiva al lancio 7 webinar gratuiti alle ore 12:00 della durata di 45 minuti proprio per rispondere a queste e altre domande.

Il primo sarà il 15 marzo 2013 alle ore 12:00 con

  “Introduzione al nuovo Office 365”.

iscrizione webinar

Oppure andando sul sito www.cloudea.it cliccando sul banner in cima alla pagina e iscrivendosi al webinar che più interessa.